La legge Levi-Prodi – la Rete è incazzata

Prima che incominciate a leggere sappiate che già ci hanno ripensato:  Gentiloni: “dietro front!”, ora potete continuare🙂

Ieri dopo aver velocemente appuntato questo: Ma stiamo scherzando !?!? sono arrivate segnalazioni di due diverse petizioni… ho firmato entrambe, si trovano qui:

Su wikipedia c’è a disposizione una pagina freschissima riguardante Ricardo Franco Levi. Dopo le solite notizie biografiche è possibile scaricare il pdf con il testo del disegna di legge direttamente da goverrno.it.

Una volta su governo.it ho provato il loro motore di ricerca, funziona benissimo! Governo Italiano – ricerca per Ricardo Franco Levi dove dono riportati tutti gli interventi. In particolare:

Vabbè…

Di seguito riporto (copiato paro paro alle 8.35) i links che blogbabel pubblica per la notizia che fa riferimento all’articolo di Repubblica.it Il governo riforma l’editoria Burocrazia sul web? Allarme in rete

Ultima, ultima cosa quoto Antonio di Pietro che nel post dedicato alla vicenda dice:

Ho letto il testo oggi per la prima volta e la mia opinione è che vada immediatamente bloccato il disegno di legge che, nei fatti, metterebbe sotto tutela Internet in Italia e ne provocherebbe probabilmente la fine.E’ una legge liberticida, contro l’informazione libera e contro i blogger che ogni giorno pubblicano articoli mai riportati da giornali e televisioni.
Io faccio parte del Governo e mi prendo le mie responsabilità per non aver intercettato il disegno di legge, ma per quanto mi riguarda questa legge non passerà mai, anche a costo di mettere in discussione l’appoggio dell’Italia dei Valori al Governo.

Update (importante):

ho di nuovo aggiornato la lista, sempre copiandola da blogbabel. I blogger continuano a parlare della vicenda e la cosa curiosa (almeno per me) è vedere come tutti linkando tutti sono riusciti ad alzare l’attenzione sul problema in pochissimo tempo, tanto che il ministro Gentiloni è stato costretto ad ufficializzare l’errore. (ma anche su questo ci sarebbe da discutere)

Update:

Dietro Front e ultime considerazioni: Gentiloni: “dietro front!”

31 thoughts on “La legge Levi-Prodi – la Rete è incazzata

  1. Pingback: Internet Tax | Symbian Blog! ~ Themes ~ Reviews ~ Free Apps ~ Poetry ~ Web News

  2. manca solo il mio articolo, non che apportasse granchè a tutte le analisi di cui sopra, ma volevo segnalartelo😉

    Questa proposta di legge, pare al quanto strana, e leggendo tra le righe sembra che l’abbiano fatta per avere giusto avere quei 2/3 finaziamenti in più. segnalato sul akille.net

  3. Pingback: Ma che grandi teste di cazzo! « Lobotomia & WordPress

  4. Sul mio blog http://www.geeketto.com invitavo tutti i bloggers a commentare la notizia per intasare internet e far si che nessun internauta non sia avvisato del tentativo di censura.

    Posseggono già tutti Giornali e le televisioni , ma lottiamo con forza per rendere internet un luogo libero da ogni censura.

    Non so come si concluderà la vicenda
    MA SONO TREMENDAMENTE INCAZZATO
    perchè ci hanno provato !!!

  5. Io invece sono abbastanza incazzato.
    Ma diciamo anche molto, perchè ci terrei a mantenere online il mio piccolo spazio virtuale.
    Lo so, non sono visto nella bloggosfera, non scrivo cose interessanti, scrivo della mia vita, però mi sono ritagliato una piccola nicchia che gradirei mantenere.

    Dammi un attimo e poi ti trackabacco anche il tuo articolo😛

  6. Grazie per il link ! (anche se insieme a tantissimi altri… ;-))) )
    Speriamo che anche questo ennesimo bavaglio alla libertà venga sconfitto…

    Che delusione questo governo…

  7. Prossimamente una legge prevederà che tutte le email passino per i server governativi dove saranno controllate e corrette da eventuali errori “ideologici” ma non da quelli ortografici. Poi un’altra farà lo stesso con la posta ordinaria, raccomandate, plichi e pacchi, infine si regolamenterà il contenuto dei pizzini. L’obbiettivo è arrivare ad una libertà di espressione totale equivalente a quella in vigore in Romania fino al 1989. Ce la faremo grazie ai consulenti della Soc. KGB p.A. di cui si serve il governo!

  8. Pingback: Libertà di opinione? No, esprimere un’opinione è editoria

  9. Però, dico io: se aprissi un blog su una piattaforma inglese, cioè ospitato su server che fisicamente non risiedono sul territorio italiano? Sarei sottoposto ugualmente a questo pessimo controllo? Visto che solitamente pubblico cose riguardanti la letteratura, mi piacerebbe che chi mi volesse censurare dovesse prima di tutto leggersi tutto (TUTTO, centinaia di pagine). Se facessi copia e incolla da Dante, nascondendo però un messaggio sospetto in un endecasillabo modificato? Ve lo vedete un funzionario governativo qualunque doversi leggere tutta la Commedia per scoprire quel sottile tentativo di corrompere le masse? Bah. Vogliono bloccare la rete, poi se vai in libreria per comprare certi libri, fatichi quasi ad ordinarli…

  10. Pingback: DDL Levi: libertà per i blog? « g10co

  11. Pingback: Levi-Prodi « Slappete

  12. Pingback: Rete incazzata e blogger in rivolta « Parole [usate]

  13. incazzato e preoccupato, bisogna non abbassare la guardia anche se qualcuno sull’alto colle inizia a fare passettini indietro (vedi il Ministro Gentiloni e Di Pietro). Manteniamo alta l’attenzione, guardiamoci le spalle.

  14. Pingback: Flashmotus » Blog Archive » Allegriaaaaaaaa blogger italici, tutti promossi nella casta degli Editori

  15. Ci siamo anche noi!!!!
    MALEDETTI
    Ma il grande blogdiluvio universale li inonderà tutti, erupperanno tutte le sorgenti e apriremo le nostre cataratte, finché di loro non si avrà ricordo.

  16. Pingback: Libera Associazione Barbarica - L.A.B. - Vasto (CH) » Blog Archive » DDL Levi-Prodi Sull’Editoria Mette A Rischio Futuro Dei Blog

  17. Pingback: L’Italia è un regime. Espatrio.

  18. Pingback: internet tax? no grazie « Making my way (out of this city)

  19. Pingback: Blog e riforma dell’editoria | ABCDiritto.it

  20. Pingback: ABCDiritto

  21. Pingback: Ma che grandi teste di cazzo! | The Brain Machine

  22. Pingback: Ma che grandi teste di cazzo! | The Brain Machine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...