Flag Button Devkit

comincia ad assere un appuntamento fisso quello di Bartelme Design e dei suoi Development Kit(s) 🙂 Ora tocca alle bandiere:

un semplice file Photoshop, nei quali inserire le varie bandiere, grazie a maschere e livelli vari sarà possibile ottenere con estrema facilita i bottoni che vedere di sopra. 😉

Bartelme Design | Flag Button Devkit

Annunci

Fotocamera digitale ultracompatta – quale?

Ho diverse macchine fotografiche, e diversi marchingegni che scattano foto (telefonino, videocamera). Tra le macchine ho una Canon 20d con diversi obiettivi a corredo, dei quali uno buono, un Sigma 24-70mm con focale fissa a 2.8, i fotografi di zona dicono “…io con quello ci faccio i matrimoni” (ecco… cambiate mestiere che è meglio, o almeno non vi chiamerei per il mio di matrimoni), ho una Nikon Coolpix 4300, al solo pensiero di quanto la pagai mi viene il mal di testa, ha 4 megapixel, quando la comprai la norma era meno di 2megapixel. Insomma ho una discreta esperienza…

Ho deciso di aggiungere un nuovo pezzo alla collezione. Di solito quando uno ha “una discreta esperienza” gioca al rialzo… voglio fare il contrario giochiamo al ribasso! Perché… portarsi dietro (e io la porto quasi sempre!) una macchina che da sola pesa 800-900 grammi + un obiettivo che ne pesa altri 900 + altri 2 obiettivi da 200 grammi l’uno + il borsone non è di certo una cosa comodissima.

La decisione
Quello che ho deciso è che voglio una macchina piccola, sottilissima, con obiettivo incorporato, deve pesare poco, deve avere un discreto schermo LCD e deve costare meno di 200€.

  • Piccola e sottilissima perché così la porto effettivamente dove mi pare e senza troppi problemi, la infilo nello zaino o in tasca (no! il telefonino non mi basta!)
  • Con obiettivo incorporato perché non voglio parti meccaniche a contatto con l’esterno, di solito sono le prime a danneggiarci, ne ho avuto esperienza con la Nikon 4300, poi le parti meccaniche solitamente causano un rallentamento funzionale dell’apparecchio, ed è una cosa che non voglio!
  • Deve pesare poco perché… vedi il primo punto
  • Deve avere un discreto schermo LCD perché a meno che non si usi una reflex il mirino non lo usa più nessuno, quindi la voglio anche senza mirino, poi lo schermo deve essere buono anche perché aiuta nella revisione delle foto scattate… e poi perché è comodo.
  • Deve costare meno di 200€ perché quello è il prezzo giusto, pagarla di più significherebbe che sto comprando “la novità assoluta”, “l’esclusiva”, come feci per la Nikon 4300, vi assicuro che non vale la pena.

L’indecisione
Ho trovato due modelli che hanno tutte caratteristiche di cui parlo, sono 2 gioiellini di usabilità, hanno modelli superiori, ma come dicevo prima, rappresentano “l’esclusiva”
Quello che non ho deciso è quale scegliere tra questi due modelli:

Fujifilm – FinePix Z1

Sony – Cyber-shot DSC-T10

Ora, so benissimo che ce ne sono tantissimi altri, con funzioni e caratteristiche similari, ma questi due modelli sono gli unici che ho trovato entrambi a un prezzo di 199€ (Negozi Expert – Sony in promozione).

Per una comparazione oggettiva mi sono affidato alle pagine di flickr che riporta una descrizione generica, prezzi ed esempi pratici di entrambi i modelli:

rimandando poi a pagine con maggiori dettagli tecnici (Yahoo! Shopping):

Da questa comparazione la mia scelta cadrebbe sulla Sony, non sono i 7 megapixel, di quello ho imparato a fregarmene, non fa differenza, ma quelle piccole cose che rendono il passaggio da una reflex come la 20d ad una macchina completamente automatica meno traumatico. Ad esempio qualche funzione manuale in più, una più ampia gamma di ISO, velocità di scatto, e quello che più mi ha impressionato la distanza di messa a fuoco, che per la Sony va da 1 a 50cm  😯
(impressionante! provate a vedere questa, e l’intera galleria)  (Se amate la fotografia a distanza ravvicinata, o macro, sarebbe meglio dire pseudo-macro, le migliori macchine, tra quelle abbordabili intendo, sono quelle compatte, non le reflex! esperienza personale…)

Ho avuto modo di provare la FinePix e di toccare la Sony, la FinePix strutturalmente è migliore, i materiali sono migliori, è molto più solida, insomma averla per le mani è un piacere, senti tutta la sua compattezza e solidità, in questo la Sony pecca un tantino, sembra appena un po più giocattolosa, ed i materiali, quelli della scocca, appena inferiori.

Altro punto a favore per la Sony, per quanto possa contare, la statistiche di utilizzo delle due macchine fornite da flickr, per la FinePix in discesa, per la Sony in salita con tendenza  alla stabilità.

Allora che prendo? … io tendo per la Sony 😕

WordPress.com Cheat Sheet

Qualche tempo fa scrissi un post dove elencavo tutte le emoticons presenti sulla piattaforma di wordpress.com ed il modo per usufruirne. Per quanto uno le usi alla fine capita sempre che il codicillo che le tira fuori cada nel dimenticatoio, stessa cosa per il codice che permette di inserire i filmati flash in un post, ad esempio non ricordo mai se mettere le virgolette (“”) o no. Insomma per farla breve ho realizzato una pagine con all’interno riassunte tutte le modalità di scrittura dei vari contenuti che wordpress.com mette a disposizione.

WordPress.com Cheat Sheet

Anteprima

la pagina è studiata per andare ad infilarsi nella sidebar di Firefox, quindi come al solito le istruzioni sono: salvate la pagina nel BookMark, nella Barra dei Segnalibri

Pannello

rintracciate il link salvato, clik con il tasto destro e Proprietà a questo punto spuntate la solita “carica nella Barra Laterale”, io ho aggiunto anche wp smile

Pannello

All’interno della pagina sono riportate tutte le Emoticons e relativi codici, le Shortcuts per la scrittura veloce nell’editor (che palle quel pop up), i codici esempio per l’inserimento dei video di You Tube, Google Video e Daily Motion, i codici esempio per le Slideshow, quelli per l’inserimento dello streaming di mp3, e quello per il contact-form. Di fianco troverete anche un tasto “info” che rimanda ai vari post ufficiali di wordpress.com.

Per abbellire il tutto l’ho reso personalizzabile con vari temi colorati, selezionabili dalla barra in alto. I colori a disposizione per il momento sono Verde, Blu, Arancio, Grigio e Bianco :

La pagina è depositata su un dominio si altervita, non dovrebbero esserci problemi, almeno credo, le icone sono quelle del mio dominio di wordpress.com. Il consiglio finale è quello di non duplicare la pagina, in modo che l’originale possa essere modificata e aggiornata nell’eventualità che worppress.com rilasci nuove features. Il risultato finale è questo:

Tutti i colori delle WP CS

Spero possa esservi utile 😉

Twitter Mobile

I web-service in versione Mobile, sono una figata per svariati motivi:

  • Sono leggerissimi
  • Li apri (naturalmente) dal Cell
  • Nella barra laterale (sidebar) di Firefox fanno un figurone

Poi immagina Twitter mobile (http://m.twitter.com) nella barra laterale… e mentre continui a navigare 😀

quindi fate così, andate su http://m.twitter.com e dal menu dei segnalibri aggiungete il link nel segnalibri nella cartella “Barra dei Segnalibri”

 

Una volta aggiunto cliccate con il tasto destro sul nuovo link che vedere nella barra degli indirizzi, scegliete proprietà e all’apparire della finestrella delle proprietà spuntate “Carica questo segnalibro nella barra laterale

Fatto, finito. Da oggi seguo twitter da lì 😀

Twitter nella sidebar

Il mio Desktop (i miei)

Giovy oggi lancia una bella proposta: Desktop in mosta!, in pratica ha invitato i suoi lettori a commentare il posto con uno screenshot del desktop dei loro PC/Mac ecc. ecc. Su Twitter Giovy ha tenuto a precisare che non è un meme (però…) cmq sia personalmente amo queste cose, non i meme, vedere come gli altri organizzano i propri desktop (infatti la settimana scorsa provai a fare una cosa simile, ma con poco succeso); ecco i miei:

Mac Pro (casa) schermo 1:
Desktop

Mac Pro (casa) schermo 2:
Desktop

è un desktop allargato 🙂 , nel senso che è esteso su due monitor lcd da 19″ con risoluzione settata a 1280×1024 (nativa). Su quello principale ho tolto l’icona dell’HD, mai usata, ho sei cartelle, tutte alias di altre cartelle che si trovano in Documenti. Lavori e Risorse, la prima è autoesplicativa, l’archivio dei lavori, che prima o poi passeranno si DVD, le risorse sono file grafici, codice, icone e materiale di facile riutilizzo, poi ho la cartella Lavori in Corso, dove mano a mano inserisco gli alias delle cartelle presenti in Lavori, così ho sempre la situazione sotto controllo, poi ci sono le cartelle Temp, Appunti e Idee, la prima è l’immondezzaio della mia scrivania, la seconda è una cartella dove inserisco solitamente file di testo, doc e pdf per progetti e per cose personali, appunti insomma, la terza Idee è il contenitore di immagini e file di testo, composizioni grafiche, progetti e cavoli vari che non si sa che fine faranno. Sul secondo schermo piazzo le applicazioni di comunicazione e intrattenimento, quindi chat, twitter, mail, iTunes, Quicktime ecc. ecc., qualche volta anche Finder come finestra d’appoggio.

Al lavoro:

desktop

lavoro con un PC, lo schermo è un LCD da 1400x900px, il descktop è organizzato con pochissime cartelle e con sfondo sempre scuro, ci sono le solite cartelle di Win, il tema è impostato su Win98, con la sola modifica del font di sistema settato su Calibri (ottimo su Win!). Ci sono tre collegamenti al server principale (PC Xeon), uno all’archivio dei lavori, uno alla mia cartella principale (Giuseppe) e uno a quello della mia collega (Assunta), sul desktop aggiungo man a mano gli alias delle carelle dei lavori in corso, poi c’è la cartella Dev dove ci sono tutti i files di lavorazione, una sorta di archivio personale dei lavori e infine un collegamento (alias) all’archivio fotografico (Foto) archiviato su un Maxtor da 1TB collegato al MacPro dell’artdirector.

Technorati Tags: , , , ,

List 05.04

Flickr Uploadr v.2.3

Finalmente, me lo chiedevo almeno da un paio di mesi: “Ma quando esce?” “Ma non è vecchio?” intanto già da qualche mese gli upload li facevo tramite Quicksilver (consigliato, una figata! – poi ne faccio un post (e non mi fregate l’idea!)). Insomma è uscita la versione 2.3 di Flickr Uploader, le novità non è che siano tantissime, però la cosa fondamentale è che adesso è tutto Universal Binary, me ne sono accorto solo adesso quanto sia più veloce, veramente non ci speravo. Altra cosuccia interessante la barra di progressione dell’upload si sdoppia, tracciando la progressione del set che si sta caricando e delle singole foto (utilissimo!)
Cosa dire ancora… l’integrazione con Growl. Ogni programma che si rispetti deve essere integrato con Growl! Di seguito qualche screenshots, fatta e uplodata con il suddetto 🙂

Flickr Uploader 2.3Flickr Uploader 2.3Flickr Uploader 2.3Barra degli upload

Quasi dimenticavo, questa l’ho letta via Gioxx, che naturalmente ringrazio (mi era proprio sfuggita!).

Technorati Tags: