La mappa italiana di Twitter

Kromeboy, Sergio Longoni, ieri ha finalmente rilasciato la mappa italiana degli utenti Twitter, in verità la mappa non riporta tutti gli utenti italiani ma quelli che sono capitati nella sua rete di contatti. Nel post di presentazione ci sono le spiegazioni, il modo per essere presenti nella mappa e alcuni dettagli tecnici sulla realizzazione e la licenza di utilizzo. Io sono posizionato in una zona centrale, la centralità è dovuta naturalmente al numero di amici/contatti:

Una curiosità…
Ho voluto tracciare le diagonali del grande quadratone di Kromeboy per scoprire chi è il baricentro della twittersfera italiana, so benissimo che la mappa è relativa ad un utente, tuttavia da utilizzatore assidue posso dire che rappresenta benissimo la realtà (globale)

Mappa Italiana di Twitter

al centro troviamo le persone con più contatti, catepol e DElyMyth su tutti rappresentano anche quelle più attive e proficue in termini di post.

Per scaricare la mappa vi rimando al post  di Sergio: La Mappa della rete Twitter Italiana KromeBlog – il blog di Sergio Longoni

Annunci

Vorrei essere “Come Vasco Rossi” – Basta Poco

Allora è vero! Ieri sera mentre ascoltavo la radio hanno presentato in esclusiva il brano “La Compagnia”, bellissima (!!!) dal secondo ascolto, canzone di Lucio Battisti, che Vasco ha voluto celebrare con questo suo (di Lucio) bellissimo brano.

Finita la canzone il dj ha dato la notizia che su iTunes Vasco non è primo! Ma come è possibile? Sapete chi è primo? Due bimbe! Gaia & Luna. E sapete che cantano? …

Come Vasco Rossi

  • … la prima cosa che ho pensato:
    “Sa tanto di Simone Cristicchi in Vorrei Cantare Come Biagio Antonacci

il dj ha continuato con le spiegazioni, dicendo che il papà delle bimbe è un discografico, fan di Vasco Rossi, ma così fan che ha voluto fare una canzone tributo, come lui l’ha fatta per Lucio Battisti, farla cantare delle figlie di 10 anni e pubblicizzarla su YouTube

  • … la seconda cosa cosa che ho pensato:
    “Ma te pensa, l’allievo che frega il maestro, aspè come fa quella canzone di Vasco… ? si l’ultima Basta Poco:

    Basta poco
    a fare impressione
    basta poco
    basta andare in televisione
    che la gente
    subito ti riconosce per la strada
    si fa presto
    a montarsi la testa

    e d’altronde è questa qui
    la realtà di questa vita
    ci si guarda solo fuori
    ci si accontenta delle impressioni

    ci si fotte allegramente
    come se fosse niente
    darei fuoco a casa tua
    se passasse il mal di dente

    e intanto il mondo rotola
    e il mare sempre luccica […]

    ecco pensate al paparino che legge il testo di questa canzone e ci crede così tanto che ‘va in televisione‘ (YouTube) così che  ‘la gente subito ti riconosce per la strada‘ hèè…. ‘si fa presto a montarsi la testa‘ – ‘e d’altronde è questa qui,
    la realtà di questa vita, ci si guarda solo fuori, ci si accontenta delle impressioni
    ‘ – ‘ci si fotte allegramente, come se fosse niente, darei fuoco a casa tua, se passasse il mal di dente‘ – paro paro! Ha fatto paro, paro quello che il maestro ha consigliato, con una preghierina che dice ‘Vasco per me tu sei un Dio, spero che un giorno lo sia anch’io‘ E come è andata a finire… è andata a finire che ‘ci si fotte allegramente, come se fosse niente‘ Si perché primo in classifica mica ci sta Vasco Rossi, lui è solo secondo, prime sono Gaia & Luna con Come Vasco Rossi

il dj ha concluso l’intervento con la notizie che le due bimbe saranno scritturate da non so chi, che se le stanno litigando, che le vogliono tutti ecc.. ecc.. ecc..

  • … la terza cosa che ho pensato:
    e intanto il mondo rotola, e il mare sempre luccica – e visto che ‘ci si fotte allegramente‘ io scrivo questo post, abbastanza precocemente rispetto ad altri blog, lo riempio di tag, qualche link su technorati, qualche segnalazione di qua e di la, grazie alla perfetta funzionalità della rete di wordpress.com e di qualche altro servizio, domani, a al massimo dopodomani, questo post sarà primo in classifica su Google con la ricerca ‘Come Vasco Rossi‘  “

Intanto per non lasciare niente al caso ecco anche il video che ha permesso tutto ciò:

Technorati Tags: , , , , , ,

Fotocamera digitale ultracompatta – quale?

Ho diverse macchine fotografiche, e diversi marchingegni che scattano foto (telefonino, videocamera). Tra le macchine ho una Canon 20d con diversi obiettivi a corredo, dei quali uno buono, un Sigma 24-70mm con focale fissa a 2.8, i fotografi di zona dicono “…io con quello ci faccio i matrimoni” (ecco… cambiate mestiere che è meglio, o almeno non vi chiamerei per il mio di matrimoni), ho una Nikon Coolpix 4300, al solo pensiero di quanto la pagai mi viene il mal di testa, ha 4 megapixel, quando la comprai la norma era meno di 2megapixel. Insomma ho una discreta esperienza…

Ho deciso di aggiungere un nuovo pezzo alla collezione. Di solito quando uno ha “una discreta esperienza” gioca al rialzo… voglio fare il contrario giochiamo al ribasso! Perché… portarsi dietro (e io la porto quasi sempre!) una macchina che da sola pesa 800-900 grammi + un obiettivo che ne pesa altri 900 + altri 2 obiettivi da 200 grammi l’uno + il borsone non è di certo una cosa comodissima.

La decisione
Quello che ho deciso è che voglio una macchina piccola, sottilissima, con obiettivo incorporato, deve pesare poco, deve avere un discreto schermo LCD e deve costare meno di 200€.

  • Piccola e sottilissima perché così la porto effettivamente dove mi pare e senza troppi problemi, la infilo nello zaino o in tasca (no! il telefonino non mi basta!)
  • Con obiettivo incorporato perché non voglio parti meccaniche a contatto con l’esterno, di solito sono le prime a danneggiarci, ne ho avuto esperienza con la Nikon 4300, poi le parti meccaniche solitamente causano un rallentamento funzionale dell’apparecchio, ed è una cosa che non voglio!
  • Deve pesare poco perché… vedi il primo punto
  • Deve avere un discreto schermo LCD perché a meno che non si usi una reflex il mirino non lo usa più nessuno, quindi la voglio anche senza mirino, poi lo schermo deve essere buono anche perché aiuta nella revisione delle foto scattate… e poi perché è comodo.
  • Deve costare meno di 200€ perché quello è il prezzo giusto, pagarla di più significherebbe che sto comprando “la novità assoluta”, “l’esclusiva”, come feci per la Nikon 4300, vi assicuro che non vale la pena.

L’indecisione
Ho trovato due modelli che hanno tutte caratteristiche di cui parlo, sono 2 gioiellini di usabilità, hanno modelli superiori, ma come dicevo prima, rappresentano “l’esclusiva”
Quello che non ho deciso è quale scegliere tra questi due modelli:

Fujifilm – FinePix Z1

Sony – Cyber-shot DSC-T10

Ora, so benissimo che ce ne sono tantissimi altri, con funzioni e caratteristiche similari, ma questi due modelli sono gli unici che ho trovato entrambi a un prezzo di 199€ (Negozi Expert – Sony in promozione).

Per una comparazione oggettiva mi sono affidato alle pagine di flickr che riporta una descrizione generica, prezzi ed esempi pratici di entrambi i modelli:

rimandando poi a pagine con maggiori dettagli tecnici (Yahoo! Shopping):

Da questa comparazione la mia scelta cadrebbe sulla Sony, non sono i 7 megapixel, di quello ho imparato a fregarmene, non fa differenza, ma quelle piccole cose che rendono il passaggio da una reflex come la 20d ad una macchina completamente automatica meno traumatico. Ad esempio qualche funzione manuale in più, una più ampia gamma di ISO, velocità di scatto, e quello che più mi ha impressionato la distanza di messa a fuoco, che per la Sony va da 1 a 50cm  😯
(impressionante! provate a vedere questa, e l’intera galleria)  (Se amate la fotografia a distanza ravvicinata, o macro, sarebbe meglio dire pseudo-macro, le migliori macchine, tra quelle abbordabili intendo, sono quelle compatte, non le reflex! esperienza personale…)

Ho avuto modo di provare la FinePix e di toccare la Sony, la FinePix strutturalmente è migliore, i materiali sono migliori, è molto più solida, insomma averla per le mani è un piacere, senti tutta la sua compattezza e solidità, in questo la Sony pecca un tantino, sembra appena un po più giocattolosa, ed i materiali, quelli della scocca, appena inferiori.

Altro punto a favore per la Sony, per quanto possa contare, la statistiche di utilizzo delle due macchine fornite da flickr, per la FinePix in discesa, per la Sony in salita con tendenza  alla stabilità.

Allora che prendo? … io tendo per la Sony 😕

Il mio Desktop (i miei)

Giovy oggi lancia una bella proposta: Desktop in mosta!, in pratica ha invitato i suoi lettori a commentare il posto con uno screenshot del desktop dei loro PC/Mac ecc. ecc. Su Twitter Giovy ha tenuto a precisare che non è un meme (però…) cmq sia personalmente amo queste cose, non i meme, vedere come gli altri organizzano i propri desktop (infatti la settimana scorsa provai a fare una cosa simile, ma con poco succeso); ecco i miei:

Mac Pro (casa) schermo 1:
Desktop

Mac Pro (casa) schermo 2:
Desktop

è un desktop allargato 🙂 , nel senso che è esteso su due monitor lcd da 19″ con risoluzione settata a 1280×1024 (nativa). Su quello principale ho tolto l’icona dell’HD, mai usata, ho sei cartelle, tutte alias di altre cartelle che si trovano in Documenti. Lavori e Risorse, la prima è autoesplicativa, l’archivio dei lavori, che prima o poi passeranno si DVD, le risorse sono file grafici, codice, icone e materiale di facile riutilizzo, poi ho la cartella Lavori in Corso, dove mano a mano inserisco gli alias delle cartelle presenti in Lavori, così ho sempre la situazione sotto controllo, poi ci sono le cartelle Temp, Appunti e Idee, la prima è l’immondezzaio della mia scrivania, la seconda è una cartella dove inserisco solitamente file di testo, doc e pdf per progetti e per cose personali, appunti insomma, la terza Idee è il contenitore di immagini e file di testo, composizioni grafiche, progetti e cavoli vari che non si sa che fine faranno. Sul secondo schermo piazzo le applicazioni di comunicazione e intrattenimento, quindi chat, twitter, mail, iTunes, Quicktime ecc. ecc., qualche volta anche Finder come finestra d’appoggio.

Al lavoro:

desktop

lavoro con un PC, lo schermo è un LCD da 1400x900px, il descktop è organizzato con pochissime cartelle e con sfondo sempre scuro, ci sono le solite cartelle di Win, il tema è impostato su Win98, con la sola modifica del font di sistema settato su Calibri (ottimo su Win!). Ci sono tre collegamenti al server principale (PC Xeon), uno all’archivio dei lavori, uno alla mia cartella principale (Giuseppe) e uno a quello della mia collega (Assunta), sul desktop aggiungo man a mano gli alias delle carelle dei lavori in corso, poi c’è la cartella Dev dove ci sono tutti i files di lavorazione, una sorta di archivio personale dei lavori e infine un collegamento (alias) all’archivio fotografico (Foto) archiviato su un Maxtor da 1TB collegato al MacPro dell’artdirector.

Technorati Tags: , , , ,

Z-Blog Awards #1 – da Sw4n

andate e iscrivetevi tutti:

Sw4n. | Z-Blog Awards #1

questi i propositi e le regole:

Ho quindi deciso di far partire gli Z-List Awards. Una votazione dei
migliori outsider tra i blog italiani. Con questo post partono le
segnalazioni, che devono pervenire in questi commenti. Segnalazioni che
porteranno a nomination e votazioni e ai vincitori.

Non è obbligatorio segnalare un blog per tutte le categorie, si possono segnalare più blog per singola categoria, ad autosegnalazioni, a segnalazioni anonime, a stessi blog segnalati nella più categorie, no
a blog nanopublishing. C’è tempo fino alle 23:59 di Mercoledì 9 Maggio
2007, in seguito chiuderò le segnalazioni sbarrando i commenti a questo
post.

Technorati Tags: , ,