254

Il bersagliere ha cento penne
e l’alpino ne ha una sola
il partigiano ne ha nessuna
e sta sui monti a guerreggiar
Lassù sui monti vien giù la neve
la tormenta e l’ìnverno
ma se venisse anche l’inferno
il partigiano rimane là.
Quando poi ferito cade
non piangetelo dentro il cuore
perché se libero un uomo muore
non gli importa di morire.

(CSI – Guardali negli occhi)

2 thoughts on “254

  1. ciao Andrea… l’album è La terra, la guerra, una questione privata, naturalmente te lo consiglio, del 1998 e questo pezzo è l’ultimo, reprise del primo… che va a chiudere il disco live. Tutti sanno quanto è stata variegata la vita dei CCCP/CSI/PGR(ecc.ecc.) questo rimane uno dei dischi più belli e profondi, da ascoltare categoricamente da soli, d’estate e di notte😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...