Gentiloni: “dietro front!”

esatto… “dietro front!” – “Abbiamo Sbagliato” – ” … c’è un errore” – “… figura ‘e mer**”

Sul suo blog il ministro delle Comunicazioni riconosce l’errore, si affibbia le colpe del mancato controllo, dichiarando tra le altre cose di non aver neanche letto la proposta di legge. Quoto:

Naturalmente, mi prendo la mia parte di responsabilità -come ha fatto anche il collega Di Pietro nel suo blog- per non aver controllato personalmente e parola per parola il testo che alla fine è stato sottoposto al Consiglio dei Ministri.

Ok… la solita bella figura è stata fatta, ancora non capisco se il pericolo è alla spalle tuttavia continuo a ripensare a queste parole:

Il testo, invece, è troppo vago sul punto e autorizza interpretazioni estensive che alla fine potrebbero limitare l’attività di molti siti e blog. Meglio, molto meglio lasciare le regole attuali che in fondo su questo punto hanno funzionato.

In particolare a quel è troppo vago sul punto e autorizza interpretazioni estensive,
ripenso a quando ieri qualcuno a caldo ha commentato “allora avremo diritto ai finanziamenti?!“, ecco la mia impressione è che stavano per tirarsi la zappa sui piedi e invece fortunatamente (mi verrebbe quasi da dire che c’hanno fregato ancora una volta, ma non lo dico) dovrebbe essere tutto come prima. Non è che sia una bella cosa, i domini it sono ancora abbastanza vergognosi… ma intanto …

ne parla repubblica.it: Ddl editoria, Gentiloni ammette “Un errore la registrazione dei siti” – Scienza & Tecnologia – Repubblica.it ma l’ho visto prima da lui: Suzukimaruti » Tanto tuonò che tuonò (che tra le altre cose parla di come i bloggers siano stati importanti nella vicenda)

Memestruazioni – Azione Futurista – Fontana di Trevi

Risolto il mistero della Fontana di Trevi tinta di rosso. Era tutto ovvio, sotto gli occhi di tutti!


foto di ulisse480

Ma adesso chi lo spiega al mondo che un bel giorno tutte le blogger/girls italiane hanno avuto la brillante idea di parlare e farsi venire le loro cosette (contemporaneamente) e che “tutte le strade portano a Roma”? Altro che neo-nazi/fascisti. :lol:

… viva l’Italia

Certo che il nostro è una graaaaaande paese!!!

continuando a leggere Punto Informatico…

PI: Rutelli: ok, Italia.it si può chiudere

Il più costoso e fallimentare progetto web mai varato dal Governo, Italia.it, potrebbe presto chiudere i battenti. Lo ha fatto capire nelle scorse ore il vicepresidente del Consiglio, Francesco Rutelli, racconta Corriere.it.


Update
… mi autoquoto da jaiku:

come a dire … la merda va nel cesso e si deve tirare lo sciacquone altrimenti si sente la puzza.