15 errori di web design

Designblog elenca 15 errori di web-design. L’articolo viene presentato in questo modo:

niente di nuovo sotto il sole, e mi aspettavo segnalazioni meno
scontate, ma è anche vero che ormai una vastissima fetta di utenti
della rete stimolata dal facile utilizzo di piattaforme readymade,
temi, template, codici da copiare e incollare, arriva di fatto a
occuparsi di design pur senza conoscerne le nozioni base. Ben venga
quindi un salutare ripasso!

Io aggiungerei che tante cose fanno bene anche a chi questo lo fa professionalmente… con tutta l’attenzione possibile, alla fine qualche cosa viene sempre dimenticata.

Non è che rappresentino un vero e proprio problema, col tempo, sito dopo sito, sono principi che vengono fuori da soli, ma tenerli sott’occhio non fa male.

  1. Contenuti non scritti appositamente per il web
  2. Page titles con bassa rilevanza per i motori di ricerca
  3. Contenuti che sembrano pubblicità o contenuti che fanno pubblicità: non mi importa quali libri venduti su Amazon ti piacciono, tanto loro non ti pubblicizzeranno mai e non farai mai soldi come loro affiliato
  4. Pubblicità troppo appariscenti: ad esempio blocchi di Adsense che spingono il contenuto vero a fondo pagina
  5. Violare i canoni del design, vedi Crap Design (Crap è un acronimo per Contrasto, Ripetizione, Allineamento, Prossimità).
  6. Far aprire nuove finestre del browser. Lascia che sia l’utente a decidere, se gli piacciono i tuoi contenuti tornerà
  7. Evita i link non standard, i collegamenti ipertestuali vanno sottolineati. Allo stesso modo evita i link striketrough (sbarrati). Anche se sono usati per indicare i link già visitati, possono confondere e sembrare correzioni.
  8. Non abusare di Flash, Flash necessita di un plug in, anche se offre funzionalità che non potresti avere altrimenti
  9. Incompatibilità dei browser: controlla prima come si vede il tuo sito sui maggiori browser
  10. Testo scrollabile, marquees, e animazioni in esecuzione costante
  11. URL troppo complessi, non vanno bene per i motori e per l’usabilità
  12. Pagine troppo lunghe: spezzale
  13. Navigazione poco studiata. Prova a cercare tra i vecchi contenuti del tuo sito, li trovi facilmente?
  14. Tempi di download eccessivi. Usa un software di grafica per comprimere meglio le tue immagini
  15. Troppe animazioni. Stancano l’occhio, usale solo per enfatizzare.

List 05.04

List 05.03

Technorati Tags: , , ,

Le 10 persone più bizzare del Mondo e altre liste da 10

che schifo il titolo di questo post :)

questa è ripresa direttamente da una pagina di OddPeak.com dove ve ne sono delle altre niente male, quello che mi ha fatto pensare è che conosco tantissima gente così bizzarra che una lista simile potrei comporla anche io… qualche volta ci provo (sai le risate.)

I protagonisti di questa…

  • Ngoc: three decades without sleep
  • Bhagat: had his twin brother on his stomach
  • Yokoi: spent 28 years hidden after WWII
  • Mehran: lives at the Airport since 1988
  • Mitsuo: a japanese Jesus Christ
  • Bihari: most officially dead person
  • Icke: our salvation from Reptilian Humanoids
  • Bawden: the self-elected Pope Michael I, from Kansas
  • Nakamatsu: photographed and analyzed every meal for 34 years
  • Lotito: mister eat-it-all

Di seguito riporto invece le altre liste da 10 :) trovate sul sito

Link 11.17 – Per Web-Developer

§ – FireBug è una bella estenzione per Firefox per chi sviluppa applicazioni web complesse o semplici pagine html, una sorta di coltellino svizzero del DOM, ottimo!
Tra le tante cose che fa (dal dal sito…):

#

§ – SWFUpload (… naturalmente in BETA) è uno strumento per l’upload di file – bello il logo, anche se non c’entra niente. #

§ – Tutorialicio.us, il nome dice tutto, come del.icio.us è un aggregatore dei migliori tutorial per programmazione, design, photoshop e quanto altro fa chi si occupa di web. #

§ – Già ho appuntato da qualche parte un link che porta a qualche pagina di questo sito, ma merita di essere “re”link”ato” di nuovo, quindi: Smashing Magazine – List, all’interno trovate di tutto, e di più ;) #

Portable Software – Open Source Software

Di seguito troverete due liste dove poter reperire Software per ogni evenienza, le liste sono realizzare da Wikipedia, ho scelto di postare proprio queste per la loro facile consultazione, sono molto ben gerarchizzate (e questo è il difficile quando si fanno queste cose)

  • List of portable software
    dal nome si capisce tutto, all’interno non viene fatta differenza tra un sistema operativo e l’altro, quindi non rimane che seguire i link per verificare che l’applicazione faccio a caso nostro.
  • List of open source software packages
    altro bel listone folto di applicazioni open source, da testare, usare, modificare ecc. ecc.; sembrano esserci indicazioni sui sistemi operativi, il che rende la navigazione ancora più comoda…